NOTA! Questo sito utilizza i cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.

Alla Ricerca dell'Amore che libera

Scritto da Manola Farabollini. Postato in Diario

Ricordo di un'esperienza di valore - Marco Ferrini

Prosegue la partecipazione di Marco Ferrini e del Centro Studi Bhaktivedanta presso il Salone Internazionale del Libro.

Ieri, alle ore 18, presso la Sala Avorio del Salone, l'autore ha presentato l'opera editoriale “Il Viaggio di Dante e la Bhagavad-gita. Alla Ricerca dell'Amore che libera”.

“L'amore senza libertà è una forma di dipendenza, e la libertà senza l'amore è arida, sterile”, ha esordito Ferrini.

“Solo quando si combinano queste due realtà si raggiunge il traguardo che tutti cercano: non gli amorucci a tempo ma l'amore eterno che si rivolge ad ogni creatura.

Il viaggio di Dante nella Commedia inizia dall'angoscia che emerge nel confrontarsi con la realtà sociale e politica del suo tempo e con i suoi ostacoli interiori (le tre belve che gli sbarrano il passo verso il bel colle), ma è quell'angoscia che contiene il seme per la risalita.


Quanta gente ha smarrito la via e necessita di intraprendere quel viaggio di ascesa?

Il viaggio verso la luce parte dall'oscurità più tenebrosa. Ma è il bisogno irresistibile d'amore che fa mettere in viaggio Dante nella Commedia, così come Arjuna nella Bhagavad-gita. E così anche ognuno di noi.

Arjuna, principe reale, si trova nella notte dell'anima, quasi come se avesse perso il senso e il gusto della vita, perché nella sua responsabilità di tutore dell'ordine è costretto a combattere contro persone a lui care e suoi parenti che si erano corrotti.

Entrambe le opere, a millenni di distanza, trattano la medesima crisi di coscienza e sono più che mai attuali, con sincronie tra loro che risultano straordinarie”.

Oggi pomeriggio, nell'incontro presso il Circolo dei Lettori a partire dalle ore 15.30, Ferrini approfondirà i contenuti e la natura di queste sincronie, che aiutano a rompere le catene delle dipendenze e a realizzare le aspirazioni autentiche e profonde del sé.